You are from: United States, Go to our American website.

Projects Abroad

Andrea Natali, volontario sportivo in Ecuador con Projects Abroad, è stato premiato al Gran Galà dello Sport Italiano

Ultime notizie

Andrea durante la premiazione Andrea, 32 anni, è partito nell’estate 2014 per San Cristobal, dove ha allenato tanti bimbi con cui condivideva una grande passione per il calcio. Si è distinto per l’impegno dimostrato, per lo spirito di adattamento e per l’entusiasmo con cui ha intrapreso il suo viaggio; è per questo che è stato insignito, nell’ambito della manifestazione “Italian Sport Awards”, del premio come volontario sportivo dell’anno.

 Andrea, raccontaci come si è svolta la serata.

“Sul palco ha condotto la bravissima (e bellissima) Federica Lodi giornalista di Sky Sport 24, affiancata da un’altra conduttrice locale.  Sono stati chiamati uno ad uno tutti i vincitori e a ciascuno veniva rivolta una domanda”. A me hanno chiesto come fosse nata l'idea di partire e quale fosse il ricordo più bello.

  Come è nata la tua voglia di partire come volontario?

  L'idea è nata dalla voglia di vivere una nuova esperienza, dalla volontà di condividere la mia passione per il calcio con i bambini e dal desiderio di poter insegnare ai più piccoli non tanto le conoscenze tecniche o tattiche quanto piuttosto i veri valori dello sport come il rispetto, la lealtà, l'onestà, la passione e il sacrificio. Valori importanti nel calcio quanto nella vita.

Qual è il ricordo più bello?

Porterò sempre nel cuore i  sorrisi dei bambini, il loro affetto e l'avermi accolto subito con grande calore facendomi sentire immediatamente uno di loro. Mi ha colpito tanto il loro entusiasmo, la loro passione. Un entusiasmo e una passione vera, genuina e sincera. Un modo di vivere lo sport senza tutte le sovrastrutture mentali e i falsi miti che hanno invece i bambini qui in Italia nonostante la giovanissima età”.

 Il premio di Andrea Qual è stato l’episodio più divertente della serata?

  “Poiché la premiazione si è svolta nella piazza del paese di Albanella, oltre ai premiati era presente un gran numero di pubblico, soprattutto ragazzini in cerca di foto e autografi.  Tutti i protagonisti sono stati molto disponibili per le foto di rito.  La cosa curiosa è stata che, vedendomi in giacca e cravatta seduto accanto ai giocatori, i bimbi hanno chiesto foto ed autografi anche a me nonostante avessi subito detto loro di non essere famoso. Durante la serata poi, non sono mancati momenti di spettacolo come esibizioni di canto e ballo.  Al termine delle premiazioni la serata si è conclusa con un bell'applauso del pubblico e poi per noi invitati è proseguita con la cena di gala che si è svolta a buffet nel giardino di una bella villa”.

 Siamo davvero fieri di aver preso parte, attraverso la premiazione di Andrea, ad una manifestazione “concepita con l’intento di omaggiare gli sportivi italiani che si sono contraddistinti durante l’anno e di premiare chi ha portato in alto il nome dell’Italia”. Se anche tu vuoi partire con noi per un progetto di Volontariato Sportivo e concorrere al titolo di Volontario Sportivo dell’Anno, non ti resta che scegliere la destinazione!

Se vuoi, puoi leggere la testimonianza dell’esperienza di Andrea qui.

Hai dubbi o hai bisogno di parlare direttamente con noi? Contattaci oppure chiamaci al +3908119139962.

 

Progetti in Ecuador.

Attualità

Feedback
Sembri interessato ai nostri progetti! Ti va di dirci qualcosa in più?
Sì, mi fa piacere! Non ora, grazie.