You are from: United States, Go to our American website.

Projects Abroad

Il progetto Disaster Relief in Nepal continua ad avere un impatto positivo anche dopo un anno dal terremoto

Ultime notizie

É trascorso un anno da quando i pimi volontari del nostro progetto di Costruzioni-Disaster Relief hanno iniziato i lavori per ricostruire le scuole nella valle di Kathmandu. Dopo il terremoto che ha colpito il paese nell’Aprile 2015, molti edifici scolastici sono stati distrutti, lasciando così tanti bambini senza un posto sicuro dove poter studiare.

Con le risorse educative ridotte in macerie e una nazione ancora sconvolta, il sistema scolastico dei bambini nepalesi resta paralizzato. A 24 ore dal terremoto Projects Abroad decide di dar vita al progetto di Costruzioni-Disaster Relief con l’obiettivo di ricostruire le scuole nell’area di Kathmandu.

I volontari di Porjects Abroad del progetto di Disaster Relief aiutano a costruire una scuola e dei bagni

Le prime adesioni arrivano fin da subito e dopo circa un mese il primo gruppo di volontari è già sul campo. I lavori partono dalle fondamenta della Sunrise School, e questa sarà solo la prima delle sei scuole ricostruite dai volontari di Projects Abroad nel corso dell’anno.

Karleen Stevens, volontaria australiana arrivata durante le prime settimane del progetto dice: “Era bello sapere che i bambini sarebbero stati capaci di tornare sui libri una volta terminati i lavori. Non è stato facile, abbiamo dovuto ricostruire gli edifici partendo da zero, lavoravamo contro il monsone e diverse mattine abbiamo trovato il sito allagato e infangato. Ma l’ottimismo e l’entusiasmo dei nostri supervisori e degli altri volontari hanno reso questa esperienza fantastica e tutti i giorni continuavamo a lavorare con il sorriso sulle labbra”.
Le sei scuole sono state costruite con l’aiuto di ingegneri edili, architetti, staff locale e più di 450 volontari. Partendo dalle fondamenta siamo riusciti a ricostruire 65 classi, dando la possibilità a 1500 studenti di continuare a studiare ed a 60 insegnanti di continuare il loro lavoro.

Le scosse di assestamento erano motivo di angoscia per i bambini che abitano la valle di Katmandu e trovarsi all’interno di quasiasi edificio faceva paura.

Tenendo conto di questo, lo staff e i volontari hanno dato priorità alla sicurezza e hanno costruito delle scuole a “prova di sisma”, delle strutture flessibili e con tetti leggeri. Per rendere l’ambiente creativo e giocoso, hanno pitturato i muri con colori accesi e aggiunto decorazioni, ricreando così un ambiente sicuro e felice. 

Un volontario con i bambini di una scuola appena ricostruita dopo il terremoto in Nepal

C’è ancora molto da fare in Nepal, ma grazie ai nostri volontari e al nostro staff locale continueremo a costruire scuole e ad avere un impatto positivo sulle comunità locali.

"Nonostante la pioggia battente, inondazioni, crisi di carburante, calore o temperature rigide, i volontari hanno continuato a lavorare, spinti dalla voglia di aiutare il prossimo” dice Mircea Samoila, operation manager in Nepal. “Ne è valsa la pena, ma non solo per la felicità dei bambini e delle insegnanti. Infatti, decidere di donare tempo ed energia a beneficio di un'altro essere umano ti permette di imparare molto su te stesso”.

Scopri come puoi dare il tuo contributo al progetto di Disaster Relief in Nepal e aiutare il paese a rimettersi in piedi.

Progetti in Nepal.

Attualità

Feedback
Sembri interessato ai nostri progetti! Ti va di dirci qualcosa in più?
Sì, mi fa piacere! Non ora, grazie.