You are from: United States, Go to our American website.

Projects Abroad

Ospitare volontari nella propria famiglia: la testimonianza di una host family

  Commenti

12/02/2015Viaggiare, Messico, Host Family
Autore Communications Officer Mexico


La casa della famiglia Tolentino Herrera si trova nella parte nord di Guadalajara, in una zona gradevole e tranquilla, circondata da alberi e giardini. La famiglia, che comprende la signora Martha Patricia Tolentino, il signor Luis Martín Jiménez, la loro figlia Llahely di 20 anni ed il loro, figlio Luis di18 anni, viene sempre descritta, da chi ne conosce i componenti, come una famiglia affettuosa ed accogliente.

A cena a casa della famiglia Tolentino Herrera

A cena a casa della famiglia Tolentino Herrera

I Tolentino Herrera sono tra le famiglie con cui collaboriamo da un tempo relativamente breve (giugno 2014), tuttavia hanno ospitato già nove volontari di diverse nazionalità che hanno partecipato a progetti di odontoiatria, medicina, ostetricia e veterinaria.

La signora Patricia, meglio conosciuto come Paty, e suo marito, ricordano con affetto il gruppo di volontari che hanno conosciuto: Zeno Maestrelli (Italia), Chloe Hotaling (US), Molly Sniadach (US), Manon Eyraud (Francia), Atif Ghuman ( USA), Jessica Porreye (Francia), Georges Pinsolle (Francia) e Georgina Morton (UK).

In questa bella casa, molto spaziosa e disposta su due piani, i nostri volontari hanno avuto non solo la possibilità di vivere con una tipica famiglia messicana, ma anche di condividere l’alloggio con studenti venuti a studiare a Guadalajara da diverse parti del mondo, cosa che rende l’esperienza ancor più importante perché permette uno scambio culturale ancora più ampio.

La signora Martha Patricia Tolentino

La signora Martha Patricia Tolentino

"Abbiamo accolto studenti messicani e stranieri dal 2012. In questi due anni abbiamo ospitato circa 50 persone nella nostra casa", ha raccontato Paty. Tutti, studenti e volontari allo stesso modo, affermano che lei si comporta come una mamma con tutti: "Mi sento come se fossi la loro mamma perché sono lontani da casa, per cui mi prendo cura di loro, mi preoccupo quando hanno problemi a scuola o al lavoro e quando si ammalano . Alcuni di loro mi chiamano la loro Mexican mum e mi fa infinitamente piacere. Trascorro del tempo con loro ogni giorno e possono sempre trovarmi qui in casa. In realtà mi mancano quando sono fuori" ha dichiarato Paty.

Paty si prende cura di un volontario

Paty si prende cura di un volontario

Il signor Luis è un appassionati di calcio ed ama guardare le partite con i volontari: "In particolare mi sono divertito con Zeno" ricorda. “Era il nostro primo volontario, amava il calcio e ha avuto il coraggio di mangiare cibo piccante come un buon messicano. Inoltre suonava la chitarra ed ha provato ad imparare le canzoni locali ed a suonarle per intrattenerci”.

Il signor Luis Martín Jiménez

Il signor Luis Martín Jiménez

Pensando al futuro, Luis e Paty hanno dichiarato che farebbe loro molto piacere predisporre più stanze per ospitare un maggior numero di volontari: “Oltre al piacere di conoscere nuove culture e nuovi linguaggi, siamo estremamente felici dell’influenza che questi ragazzi da tutto il mondo hanno avuto sui nostri figli che ora stanno pensando di andare a studiare all'estero e che hanno tanti nuovi amici internazionali”, racconta Paty che ora sta imparando un pò di inglese, francese e italiano, con l'aiuto di volontari e studenti.

Non dimenticare di condividere questo articolo e farci sapere cosa ne pensi su Facebook e Twitter!

Cerca nel blog

Unisciti a noi

 

Ricevi aggiornamenti dal blog

Projects Abroad Blog Feed
Back to top ▲