You are from: United States, Go to our American website.

Projects Abroad

25 anni di esperienza e 100.000 volontari più forte

Ultime notizie

Nel 2017, Projects Abroad celebra il suo 25° anniversario; in poco più di due decenni, l’organizzazione ha connesso oltre 100.000 volontari con comunità in tutto il mondo. In questi anni, i volontari hanno lavorato con entusiasmo e passione al fianco dello staff e delle comunità locali di 38 paesi per avere un impatto positivo e sostenibile in diversi ambiti, dalla tutela dell'ambiente, alla medicina fino all’assistenza all’infanzia.

“Se mi chiedete se ho mai sognato che un giorno oltre 10.000 volontari all’anno sarebbero partiti con noi, ti direi certo; ma non mi sarei mai immaginato che saremmo diventati così grandi” afferma Peter Slowe, fondatore di Projects Abroad.

Come tutto è iniziato

Il fondatore di Projects Abroad Peter Slowe visita le comunità in Nepal

Projects Abroad nasce nel 1992, quando Peter Slowe decide di aiutare un piccolo gruppo di studenti che desiderano viaggiare e insegnare inglese in un paese dell’Est Europa. L’organizzazione rimane un piccolo business a conduzione familiare con base in Inghilterra fino al 1997, ma il crescente interesse nel gap year e nel volontariato internazionale, porta Projects Abroad ad aprire uffici e progetti in tutto il mondo: all’inizio del 2000 i volontari hanno la possibilità di aiutare le comunità in Asia, Africa e America Latina.

In soli 25 anni il numero di volontari è cresciuto fino ad arrivare a 100.000. Al momento, lo staff di Projects Abroad è composto da 600 persone, abbiamo uffici in 47 paesi e ogni anno 10.000 volontari si uniscono ai nostri progetti in 30 paesi in tutto il mondo.

“Molte persone vedono i problemi nel mondo e vogliono aiutare, ma non sanno come; siamo semplicemente riusciti a creare quel collegamento per rendere le cose reali e possibili, e penso che questo sia stato il nostro successo” afferma Peter.

Lavorare localmente e fare la differenza globalmente 

Una volontaria in Sri Lanka durante le attività di insegnamento in una scuola locale

La nostra rete di volontari e di progetti in tutto il mondo è cresciuta e grazie al loro aiuto siamo stati capaci di avere un impatto positivo nelle comunità in tutto il mondo. Grazie agli obietivi raggiunti e al successo dei nostri volontari dei progetti di insegnamento, abbiamo avuto modo di espanderci e di crescere per affrontare nuove sfide: dal nostro primo progetto di tutela ambientale lanciato in Perù nel 2000, fino al nostro primo progetto di Microcredito avviato in Senegal nel 2010. Siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per connettere volontari con le comunità che hanno bisogno e affrontare i problemi reali per lasciare un impatto positivo e a lungo termine.

Da sempre sviluppiamo partnership a lungo termine con le comunità locali, ma in questi anni siamo anche stati capaci di dare una risposta immediata ai bisogni immediati delle persone; nel 2004, a seguito del devastante tsunami nell’Oceano Indiano, abbiamo lanciato il primo progetto di Disaster Relief in Sri Lanka per dare assistenza di base alle comunità colpite.  Questo rapido intervento si è replicato per far fronte ai danni provocati quando il Tifone Haiyan ha colpito le Filippine nel 2014 e dopo il terremoto in Nepal nel 2015. Ancora oggi collaboriamo con queste comunità, diamo supporto, assistenza e continuiamo ad aiutarle, anche dopo che i giornali hanno smesso di parlarne.

Come un'esperienza di volontariato cambia la vita

In Kenya, i volontari del progetto di medicina sono impegnati nella raccolta dati durante le campagne di sensibilizzazione

Nulla di tutto questo sarebbe stato possibile senza l’incredibile impegno e supporto dei nostri volontari; da giovani studenti, a pensionati o professionisti in diversi settori, ognuno di loro ha lasciato un impatto a lungo termine nelle comunità in tutto il mondo. Il viaggio del volontario spesso è fatto di esperienze inattese e che cambiano la vita.

“Ho trascorso quattro fantastici mesi in Nepal nel progetto di tutela ambientale nell’area di Annapurna. Questa è stata un’esperienza che mi ha cambiato la vita e che consiglio a tutti” dice l’ex volontaria Miriam Lord “il volontariato mi ha fatto scoprire cosa significa dare senza aspettarsi nulla in cambio, e questo è qualcosa normale nella cultura Nepalese” 

Guardare al futuro 

Il CEO di Projects Abroad, Greg Thompson

Nell’ agosto 2016, Greg Thomson è stato nominato CEO di Projects Abroad, prendendo il posto del nostro fondatore Peter Slowe.

Greg inizia la sua avventura con Projects Abroad nel 1999, quando decide di partire come volontario e di insegnare inglese in Cina per 6 mesi. Nel 2000 entra a far parte dello staff di Projects Abroad, prima come Volunteer Coordinator in India, poi in Tailandia come Assistant Manager; Greg continua a crescere all’interno dell’organizzazione, lavorando come volunteer advisor in Inghilterra e ricoprendo diversi ruoli in Operation e Marketing. Nel 2009 diventa il nuovo Operation Director, fino al 2016 quando viene nominato CEO di Projects Abroad.

Il suo piano per il futuro è chiaro: far crescere la rete di volontari di Projects Abroad ed avere un impatto ancora più grande in tutto il mondo “la mia speranza è che 20.000 volontari ogni anno decidano di unirsi a Projects Abroad. Con il doppio dei volontari, possiamo avere un impatto doppiamente grande nelle comunità in cui lavoriamo”.

Costruire su un’eredità di impatto positivo nel mondo 

Una foto di gruppo davanti alle nuove aule costruite grazie ai volontari del progetto Disaster Relief in Nepal

La visione ambiziosa di Greg si basa su due decenni di duro lavoro e dedizione di 100.000 volontari che si sono impegnati in diversi progetti in tutto il mondo. Negli ultimi anni, Projects Abroad ha potuto condividerel'impatto dei volontari attraverso i Global Impact Report. Nel 2017 vedremo il lancio del nostro Global Impact Database, uno strumento che raccoglie le ricerche fatte e i dati raccolti durante i nostri progetti in un solo database; grazie a questo strumento possiamo tracciare, monitorare e condividere l'incredibile impatto a lungo termine dei volontari internazionali.

Con l’eredità lasciata dai nostri volontari negli ultimi 25 anni e l'impegno costante dei nostri attuali volontari, staff e partner del progetto, il futuro del volontariato internazionale sembra radioso.

Entra acnhe tu a far parte del viaggio e dei prossimi 25 anni di Projects Abroad. Scopri come puoi unirti alla comunità di volontari e contribuire ai nostri progetti in 30 destinazioni in tutto il mondo.

Progetti .

Attualità

Feedback
Sembri interessato ai nostri progetti! Ti va di dirci qualcosa in più?
Sì, mi fa piacere! Non ora, grazie.