Projects Abroad

Speciale Studenti Scuole Superiori - Campi di orientamento alla medicina in Perù, di Ludovica Bagnoli

L’anno scorso volevo proprio vivere una nuova esperienza che mi aiutasse a crescere, capire quale fosse la mia strada e in particolare se la Medicina era veramente la mia passione.

Panoramica di una piazza in Perù scattata da Ludovica, volontaria in Perù

Ero alla ricerca di un’organizzazione che potesse offrirmi la possibilità di fare volontariato e, allo stesso tempo, visitare un altro Paese.

Projects Abroad si è rivelata un’ottima organizzazione grazie alle numerose tipologie di volontariato, destinazioni e progetti a cui si può prendere parte.

Dopo l’iscrizione, ognuno ha un profilo personale (la pagina MyProjectsAbroad) dove può trovare molte informazioni chiare.

Ho deciso di partecipare al Campo di Volontariato e Orientamento alla Medicina di 2 settimane a Cusco, in Perù, e mi sono unita ad un gruppo di volontari dai 15 ai 18 anni.

Il ruolo del volontario e la giornata tipo

È importante comprendere da subito che il proprio ruolo come volontario e la propria esperienza dipendono proprio da sè stessi.

Ludovica insieme agli altri volontari durante una campagna medica nelle comunità svantaggiate

La mattina lavoravamo in gruppi in Health Centre, i centri di salute per la maggior parte pubblici. Il nostro gruppo veniva diviso nei diversi reparti: consultorio ginecologico, pediatria, ecografie, radiologie, farmacia, suture e vaccinazioni.

Il pomeriggio eravamo impegnati in:

  • Campagne mediche in scuole locali, asili, piscine e attività presso comunità.
  • Workshop: laboratori (es. iniezioni, informazioni sulla tubercolosi, segni vitali)
  • Visite della città

Questa è stata un’esperienza fortissima, che mi ha dato la possibilità di imparare diverse cose, come fare vaccinazioni e suture basiche sulle zampe di maiale.

Un gruppo di amici internazionali

Ludovica insieme agli altri giovani volontari del Campo di Volontariato Medico in Perù

Il gruppo era semplicemente fantastico ed erano tutti americani e canadesi, quindi ho avuto la possibilità di migliorare il mio inglese. Inoltre, avevamo moltissimo in comune, a partire dall’entusiasmo e dalla curiosità per questa esperienza.

Eravamo un gruppo di 11 volontari; 6 di noi vivevano con una famiglia e 5 in un’altra, quindi eravamo sempre in compagnia!

I Peruviani sono moto accoglienti, in particolare la mia famiglia è sempre stata disponibile e gentile.

Un’esperienza che ti cambia la vita

È stata una delle esperienze migliori della mia vita:

In primis perché ho scoperto nuovi lati di me stessa.

Grazie al volontariato, ho visitato il Perù, che è un luogo incantevole –s oprattutto Machu Picchu - e poi ho conosciuto persone fantastiche che non dimenticherò mai.

Se lo rifarei?

Ovviamente sì!

Mi sto già informando per altri progetti.

Ludovica Bagnoli

Questo è il racconto dell'esperienza di un volontario che ha partecipato al progetto e rappresenta un'istantanea nel tempo. La tua esperienza può essere diversa, in quanto i nostri progetti si adattano costantemente alle esigenze delle comunità locali e agli obiettivi raggiunti. Anche fattori i climatici possono avere un grosso impatto. Scopri di più su questo progetto o contattaci per maggiori informazioni.

Torna in Testimonianze dei volontari