Projects Abroad

Genitori di Benedetta Biotti (Tanzania)

Michela, Mamma di Benedetta Biotti, Campi Umanitari in Tanzania

Sono Michela, la mamma di Benedetta (Bibì) che quest'estate ha partecipato al progetto di volontariato umanitario in Tanzania, ad Arusha.
Benedetta compirà 16 anni tra una settimana, e già l'anno scorso aveva espresso il desiderio di trascorrere le sue vacanze facendo volontariato: ha dovuto aspettare un anno, per questione di limiti di età, e, la scorsa primavera, è tornata alla carica con un entusiasmo che mi ha davvero contagiata sull'istante. Ci siamo messe in contatto con Projects Abroad e... la sua "avventura" è partita come un fiume in piena! Devo dire che il papà inizialmente era un po' perplesso, un po' per la giovane età di Bibì, e un po' perchè in realtà abbiamo una visione della vita un po' differente... comunque, nel giro di veramente pochi giorni, anche lui è stato travolto dalla bellezza di quest'iniziativa!

Michela, Mamma di Benedetta Biotti, Campi Umanitari in Tanzania

Per quanto riguarda la parte organizzativa e burocratica, devo dire che da subito mi sono resa conto dell'efficienza e dell'affidabilità davvero impeccabili dell'organizzazione (magari tante associazioni pubbliche e private prendessero esempio!), sotto tutti i punti di vista (documenti, vaccinazioni, viaggio, informazioni dettagliate sulla destinazione e sulle attività che si sarebbero svolte).
Insomma, quando è finalmente arrivato il giorno della partenza, Bibì non stava più nella pelle, e noi pure... Durante il suo soggiorno (durato due settimane) l'ho sentita al telefono solo tre volte (e nell'ultima telefonata mi ha detto che le sarebbe piaciuto non tornare...), e molto velocemente,Michela, Mamma di Benedetta Biotti, Campi Umanitari in Tanzania e non perché avesse problemi a chiamare, ma perché era talmente serena e impegnata a svolgere la sua "missione", che... non ha avuto bisogno di farlo più spesso! E io, che guardavo su Facebook le foto pubblicate man mano da una loro responsabile di Arusha, vedevo nel suo sguardo la felicità che credo sia la cosa più bella che un genitore possa desiderare per un figlio!
Da quando è tornata, a tratti vedo la nostalgia nei suoi occhi per quello che ha dovuto lasciare, ma poi si riprende, perché è assolutamente determinata a ripetere quest'esperienza, a qualunque costo, e noi siamo con lei!!!

Genitori di Benedetta Biotti

Questo è il racconto dell'esperienza di un volontario che ha partecipato al progetto e rappresenta un'istantanea nel tempo. La tua esperienza può essere diversa, in quanto i nostri progetti si adattano costantemente alle esigenze delle comunità locali e agli obiettivi raggiunti. Anche fattori i climatici possono avere un grosso impatto. Scopri di più su questo progetto o contattaci per maggiori informazioni.

Torna in Testimonianze dei volontari