Projects Abroad

Campo di Volontariato per i Diritti Umani e corso d’inglese in Sudafrica, di Giacomo Visentin

Un’esperienza di volontariato lontano da casa

La parola estate, per la fortuna di molti ragazzi italiani, coincide anche con la parola "viaggio d'istruzione" o meglio "college". Quest'anno però non mi andava di vivere sempre la solita routine, basta studiare inglese. Insomma passo tutto l'inverno sui banchi di scuola, andiamo a farci un'esperienza diversa. Va bene, ma dove vado? Quest'anno cambiamo tutto, andiamo a fare del volontariato lontano da casa. Tanto lontano.

Campo di volontariato sui Diritti Umani e corso di inglese in Sudafrica

È proprio con queste idee che quest'estate ho scelto di farmi le mie comode 15 ore di volo e passare due settimane con Projects Abroad a Cape Town, in Sudafrica. Projects Abroad è un'organizzazione internazionale che da una ventina di anni organizza campi di volontariato in tutto il mondo. Io, essendo ancora teenager, ho scelto di partecipare alle 2 settimane speciali organizzate per i ragazzi delle scuole superiori e ho scelto il Sudafrica per due motivi: il primo è la lingua inglese; dal momento che non so né lo spagnolo né il francese, non mi conveniva andare in paesi in cui si parlano queste lingue. Il secondo è la possibilità di visitare un nuovo paese in cui non ero mai stato prima.

Ho scelto il Campo di Volontariato e Orientamento ai Diritti Umani perché volevo apprendere di più nel campo dei diritti umani e vedere con i miei occhi com'è la vita in quel paese. Posso dire che i miei obiettivi sono stati ampiamente superati, in quanto oltre a questi due aspetti ho decisamente imparato nuove cose nell'ambito giuridico e amministrativo e instaurato nuove amicizie con ragazzi di tutto il mondo. Alloggiavamo infatti in una host family insieme ad altri volontari quasi tutti della mia stesse età e che provenivano da tutte le parti del mondo (America, Belgio, Inghilterra, Francia, Norvegia...).

Un’esperienza di cui non vi pentirete

Projects Abroad è molto attenta a curare tutti gli aspetti sia durante il soggiorno che prima della partenza, con lo scopo di farti sentire tranquillo da subito. Non c'è quindi veramente alcun motivo per preoccuparsi di nulla.

In conclusione, sono stato veramente molto felice di aver quest'anno cambiato destinazione ed aver trascorso queste due settimane con Projects Abroad perché indubbiamente passare del tempo in quei luoghi ti cambia sia come uomo che come modo di vivere.

Vi consiglio quindi di pensare di vivere un'esperienza diversa come la mia e di partire con Projects Abroad.

Non ve ne pentirete. Per certo.

Per qualsiasi informazione potete contattarmi.

Giacomo Visentin

Questo è il racconto dell'esperienza di un volontario che ha partecipato al progetto e rappresenta un'istantanea nel tempo. La tua esperienza può essere diversa, in quanto i nostri progetti si adattano costantemente alle esigenze delle comunità locali e agli obiettivi raggiunti. Anche fattori i climatici possono avere un grosso impatto. Scopri di più su questo progetto o contattaci per maggiori informazioni.

Torna in Testimonianze dei volontari