You are from: United States, Go to our American website.

Projects Abroad

Testimonianza di volontariato: istanti di vita a Cordoba, di Sofia Galanti

ISTANTI DI VITA A CORDOBA (ARGENTINA): 2 settimane tra ospedali e scuole a raccogliere sorrisi e ad arricchire il mio bagaglio di vita.

In Argentina, proprio come in Italia, la famiglia è fondamentale e si trascorre tantissimo tempo con i propri cari tra un asado, la tipica grigliata della domenica, e un dolce con dulce de leche. Ho apprezzato moltissimo come la mia mamma e le mie sorelline argentine abbiano adattato la loro casa offrendoci tutto quello che avevano e trattandoci come membri della loro famiglia. Quello di seguito è uno scatto della colazione presso la famiglia che ha ospitato me e tre ragazze americane del progetto di orientamento alla medicina.

Colazione in Argentina

Giornate intense e diverse

Le nostre giornate erano molto lunghe e intense; erano anche diverse le une dalle altre per garantire a noi volontari di immergerci in tutte le realtà del mondo medico e sanitario. La mattina era dedicata all’ambito medico, mentre il pomeriggio alle lezioni di spagnolo, per le quali eravamo divisi in tre gruppi in base alla nostra conoscenza della lingua. All’inizio per me è stato abbastanza difficile comunicare con la mia famiglia e con i dottori perché, essendo italiana, comprendevo quello che mi dicevano ma non ero in grado di rispondere. Lezione dopo lezione, ho imparato sempre di più e alla fine sono stata in grado di intrattenere una normale conversazione con la mia famiglia argentina.

Faccia a faccia con il futuro sognato

Durante la mia avventura ho visitato tantissimi ospedali e reparti. Il caso mi ha spesso portato in unità pediatriche, dove ho potuto capire meglio come sia diverso trattare dei bambini da degli adulti e ho avuto l’opportunità di trovarmi faccia a faccia con quello che vorrei fosse il mio futuro. La cosa che più ci ha colpito sono le condizioni igieniche e ospedaliere in cui team di medici, infermieri e assistenti sanitari sono costretti a lavorare e operare. Nonostante ciò, non mancava mai un sorriso e lo staff locale ci rendeva partecipi in ogni procedura, spiegandoci i vari passaggi e facendo provare anche a noi. Nella foto in basso, stiamo per entrare in sala operatoria.

Volontarie in Argentina durante l’esperienza in ospedale

Oltre a questa esperienza, il team argentino ci ha dato l’opportunità di partecipare a diverse conferenze con medici degli ospedali della provincia di Cordoba. Con loro abbiamo visto cosa significa effettivamente dedicarsi alla Medicina e rendere quest’ultima la propria missione di vita. Uno dei momenti più significativi di questa parte di corso è stata il pomeriggio con il primario del Hospital de Ninos, il quale ci ha insegnato a praticare il massaggio cardiaco e la manovra di Heimlich, così come ad applicare suture e punti.

Sofia, volontaria in Argentina, impara a mettere i punti

I contatti con la comunità locale

Oltre alle giornate in ospedale, abbiamo avuto l’opportunità di entrare in contatto con la comunità di Cordoba. La prima attività è stata dipingere la facciata di un centro di attenzione alla salute primaria in uno dei quartieri più poveri della città. Qui lo si può vedere dopo la trasformazione realizzata da un team tutto al femminile.

Foto di gruppo dopo pittura centro di salute a Cordoba

Le attività di sensibilizzazione

L’ultima settimana il mio gruppo si è recato in una scuola elementare per insegnare una corretta igiene orale. Attraverso giochi e attività, insieme abbiamo fatto capire a una cinquantina di bambini l’importanza di quest’operazione e loro sono rimasti entusiasti del loro nuovo spazzolino e dentifricio.

Volontari e alunni durante attività di sensibilizzazione alla cura dei denti

Nella foto in basso, sono con Melanie e Brian che non vedevano l’ora di posare con me davanti alla fotocamera.

Sofia con due alunni dopo attività educative

Ragazzi da tutto il mondo con lo stesso sogno

Non posso non menzionare le persone che hanno condiviso con me questo incredibile viaggio. Sedici ragazzi di ogni dove con lo stesso sogno: diventare i medici di domani. Tanta determinazione, voglia di dare un contributo effettivo a questa comunità e di imparare il massimo da questa esperienza. Il legame che si è creato tra di noi è stato fin da subito molto forte, basato sulla collaborazione e sulla condivisione dei nostri dubbi e delle nostre paure per il percorso universitario e la carriera che ci aspettano.

Gruppo di volontari durante una gita in Argentina

L’esperienza più significativa della mia vita

Le due settimane che ho trascorso in Argentina sono state l’esperienza più significativa e formativa della mia vita. Mi sono resa conto di quanto una persona possa essere d’aiuto a chi è meno fortunato anche solo tramite il dialogo e il sorriso. Quello che questo Paese ha lasciato nel mio cuore è qualcosa che non può essere descritto a parole ma che spero di ripagare con il mio aiuto sul campo tra un po’ di anni. Partire come volontario in un Paese straniero vuol dire abbandonare tutti i pregiudizi e cominciare a vivere davvero non più per se stessi ma per gli altri. Non esiste scelta migliore per una vita piena di soddisfazioni.

Sofia Galanti

Per saperne di più sui Campi di Orientamento alla Medicina.

Questo è il racconto dell'esperienza di un volontario che ha partecipato al progetto e rappresenta un'istantanea nel tempo. La tua esperienza può essere diversa, in quanto i nostri progetti si adattano costantemente alle esigenze delle comunità locali e agli obiettivi raggiunti. Anche fattori i climatici possono avere un grosso impatto. Scopri di più su questo progetto o contattaci per maggiori informazioni.

Torna in Testimonianze dei volontari